Url Pubblico https://www.my-band.it/homepage

 My-Band.itcondiviso il 08/02/2018 13:28:40
foto

Teresa De Sio in concerto al Teatro Politeama Venerdì 16 Febbraio 2018 – Start h 21 Non poteva che concludersi nella città dove tutto ha avuto inizio, la città degli eterni ritornanti di Teresa De Sio e dei mille colori di Pino Daniele, quello che è stato un omaggio intenso e appassionato, in chiave folk d’autore, a uno dei più grandi cantastorie del nostro tempo: "Teresa canta Pino", il tour devozionale della cantautrice partenopea all'amico scomparso arriva a Napoli – il 16 Febbraio al Teatro Politeama –, dopo aver emozionato il pubblico di oltre quaranta tra i più importanti teatri e festival italiani. Prima il disco-omaggio, patrocinato da Pino Daniele Trust Onlus e Campania Music Commission, poi un intero anno di tournée a cantare Pino, senza retorica, con l’energia, il ritmo e la sperimentazione, che hanno da sempre caratterizzato lo stile unico della Brigantessa della musica italiana. Non una semplice interpretazione, dunque, quella della De Sio, quanto una vera e propria immersione nel mondo di Pino Daniele, da cui ne escono contaminati i reciproci linguaggi, il folk che si fonde al blues e ai ritmi contemporanei, preservandone però parole e melodie, in una maniera che non commemora ma omaggia, che non stravolge ma rinnova: Pino è un classico, "sta sui volti della gente, sulla facciata dei palazzi", come dichiara la stessa cantautrice "e non possiamo che salutarlo con la musica". Un concerto suggestivo e potente – prodotto da Arealive, in media partnership con Radio Punto Nuovo –, che si presenterà idealmente suddiviso in due parti: "‘O Scarrafone", "Bella ‘mbriana", "Je so’ pazzo", e tutte le altre canzoni più belle che hanno reso indimenticata l’anima di Pino Daniele, per poi passare a "Voglia ‘e turnà", "Pianoforte e voce", "Aumm aumm", gli iconici brani della De Sio, in un viaggio musicale che parte dagli anni ‘70 e arriva ai giorni nostri, senza alcuna nostalgia. Così, ai presenti in sala (via Monte di Dio, 80) sarà subito chiaro che a farla da protagonista è la città di Napoli, mai sfondo inerte nelle storie che la riguardano. Ad accompagnare Teresa, una line-up d'eccezione: Sasà Flauto (direzione musicale e chitarre), H.E.R. (violino), Pasquale Angelini (batteria), Francesco Santalucia (tastiere), Vittorio Longobardi (basso) e Claudio Giusti (fiati), in un irresistibile crescendo musicale, con finale a sorpresa.