Url Pubblico https://www.my-band.it/lightsounds

Light Sounds Light Sounds 02/01/2018 13:37:42

Il Cimitero di Père Lachaise a Parigi, dà l’eterno riposo ad illustri personaggi dell’arte, della letteratura, della poesia. Tra suggestioni ed immortalità.
Di solito non si associa un cimitero ad una romantica passeggiata, eppure è proprio ciò che accade visitando Père Lachaise a Parigi. Confinato in un angolo della Parigi nord-orientale, il cimitero è affettuosamente chiamato dai parigini “La Città dei Morti”: tra le sue pittoresche colline, migliaia di alberi, percorsi suggestivi ed elaboratissimi sepolcri e tombe, non è difficile comprendere perché il cimitero del Père Lachaise sia considerato il più bello e ricercato luogo di riposo di Parigi e del mondo. Innumerevoli personaggi illustri hanno trovato qui il loro riposto eterno, la loro lapide di immortalità.
In realtà, nessuno, poiché il nome era Père de la Chaise, confessore del Re Luigi XIV.
Il cimitero fu inaugurato da Napoleone I, nel 1804, proprio con l’intenzione di rendere questo luogo un cimitero di grande prestigio.
All’interno di uno scenario misterioso come Père Lachaise, sono molte le storie che si potrebbero raccontare. Turisti da tutto il mondo arrivano per apprezzarne all’interno le varie bellezze architettoniche presenti. Ci si immerge in un ambiente surreale, in un rispettoso silenzio contemplativo.
Tra le figure e le lastre marmoree c’è chi ride, c’è chi piange e altri qualche volta si intrecciano, si innamorano.
Nota di regia, ben individuabile, è la scelta di rendere con reali sembianze umane la tomba di Fryderyk Chopin, un omaggio in ricordo del celebre musicista, che è stata resa al meglio dall’attrice all’interno del videoclip.

Light Sounds Light Sounds 02/01/2018 13:35:05

La storia parla di un amore finito ma ancora incessante ed incombente nella mente di entrambi . I protagonisti sono immersi in un continuo tumulto emotivo colmo di sofferenza, che li porta alla conclusione di tutto ciò nel quale avevano creduto.
La delusione è forte ma la speranza di un futuro migliore è viva grazie al fatto di poter credere ancora una volta nell’amore verso una nuova relazione o nella riconquista di quella precedente.
Fonte d’ispirazione è stato l’ Amleto di Shakespeare , come ci spiega D’Angelo, che ha utilizzato “l’essere o non essere” shakespeariano e l’ha rapportato nel cosiddetto “odi et amo” catulliano, tra uomo e donna dove a prevalere è la tematica della “scelta”, che a volte condiziona i nostri rapporti e le nostre relazioni, che è dettata dalle nostre insicurezze e paure di rimanere soli , che ci rende inermi ed insicuri senza rendercene conto nei confronti di chi ci sta vicino e davanti agli occhi di chi scegliamo di amare.
“The truth is bitter…the rest is silence” è il motto presente nel bridge del brano che D’Angelo ha scelto per descrivere il fatto che a volte dire la verità non è sempre la migliore delle soluzioni e indossiamo la maschera della falsità per non dire ciò che vorremmo dire davvero e per non ferire noi stessi o chi ci sta intorno. “The rest is silence” è l’ultima frase dell’Amleto di Shakespeare, che ha sempre affrontato la tematica dell’amore rappresentandola come lotta, disperazione e tragedia.

Light Sounds Light Sounds 08/06/2013 17:34:19

Ho caricato il nostro videoclip!Vai subito nella sezione Video per vederlo!

Light Sounds Light Sounds 11/10/2011 13:39:03

Light Sounds live @ Bloom - Brusciano il 14 ottobre alle ore 21:30.Vi aspettiamo numerosi!

In Breve

Biografia Marigliano, NA Alternativo WWW